Il Mil-sim è uno sport che nasce negli Stati Uniti nei primi anni 2000 con il desiderio di rimanere il più vicino alla realtà della “guerra” moderna.

Videogioco a grandezza natura? Adrenalina? Superamento di se stesso? Spirito di cameratismo? Ci sono molte ragioni per cui questi uomini e donne sono appassionati da questa pratica ambigua, che è ancora sconosciuta dal grande pubblico.

Ho potuto seguire sul campo i Tacticool Hipsters, una squadra di giovani giocatori italiani durante una simulazione di pattuglia “Recon”.

 

Share